Alla scoperta dell’antica torre di Ceparano

In breve

Il percorso ci porta all’interno di uno dei Geositi dell’Emilia Romagna, lo Spungone tra la Torre di Ceparano e la Torre di Samoggia. La Torre di Ceparano si trova sulla cima di un piccolo rilievo montuoso e domina la valle del torrente Marzeno. Il piccolo monte su cui è costruita la torre è formato da una formazione geologica denominata Spungone (a causa del suo aspetto spugnoso) dalla quale si estraeva del materiale per l’edilizia. Essa è formata da fossili marini che le danno l’aspetto caratteristico. La Torre invece risale al 1378 ad opera di Astrogio Manfredi. Essa è costruita in Spungone, arenaria e laterizi, tutta roccia del luogo.
Il percorso proseguo e va a percorrere la gola scavata dal torrente Albonello, denominata Gola del Tè.