Marocco: Una terra a passo lento

Condividi

Si torna sempre dove si è stati bene. Io sono stato bene in Marocco. Non so spiegarvi di preciso perché il Marocco mi attiri tanto. Se svuoto la mente e penso al Paese Nord Africano, la prima immagine che mi viene in mente è il Deserto.

Forse ciò che mi attira tanto di quel mondo è appunto la Natura selvaggia,  le sue montagne dai colori incredibili. Montagne che al tramonto si incendiano per dar vita a qualcosa di incredibile, uno spettacolo della natura che tutti dovrebbero vedere nella vita.

Poi il modo di vivere dei Marocchini: Un mondo dove ancora la convivialità, e la socialità hanno un aspetto importante. Un mondo dove il mondo ancora scorre ad un ritmo umano. Un ritmo Lento.

Forse per questo che gli occidentali viaggiano tanto, per allontanarsi da una società tossica.

Un aspetto che mi colpì tantissimo, lungo i vicoli della medina di  Marrakech,  fu la grande serenità dei mercanti, il loro divertirsi nel contrattare il prezzo con i turisti. Li capì che, fortunatamente, la fretta non fa parte, ancora, di questa gente.

Alessandro Lentini
Alessandro Lentinihttps://www.trekkingenuvole.it
Amante della natura, laureato in scienze naturali e scienze ambientali. Sono diventato Guida Ambientale Escursionistica per condividere con la gente la magia della riscoperta. Ritornare a conoscere il territorio che ci ospita: rispettandolo e rivivendolo a passo lento.

Leggi altro

Esplora altro